filler e make up cicatrici acne

prima del trattamento, immediatamente dopo il filler di correzione (i bordi erano stati precedentemente spianati con plasmapen) risultato finale dopo filler e camouflage, Nicoletta Ricci


Quando il camouflage estetico diventa una pratica troppo impegnativa per il paziente, possiamo utilizzare altre tecniche medico estetiche per risolvere, o attenuare significativamente, gli esiti cicatriziali post acneici.

Questo ragazzo soffriva particolarmente per l'aspetto della sua pelle, segnata da profonde cicatrici causate dall'acne. Il suo disagio nei rapporti personali era tale, da indurlo a chiedermi di insegnargli a coprire le depressioni attraverso un camouflage di chiaroscuri pittorici. 
Nella gamma di prodotti utilizzabili per il camouflage delle cicatrici, abbiamo a disposizione numerose tonalità correttive per attenuare, otticamente, la profondità delle depressioni. Schiarendo l'ombra della lesione, possiamo, per illusione ottica, simulare una pelle piu' compatta e omogenea.
Devo pero' ammettere che il camouflage è una metodica che richiede molta manualità ed esperienza, che solo un make up artist effettista puo' avere. La difficoltà quotidiana incontrata dal ragazzo, nell'eseguire un maquillage correttivo credibile, mi ha spinta a suggerirgli una soluzione piu' veloce e pratica, con l'intervento del medico estetico.

Il trattamento suggerito, un paio di sedute di microneedling e trattamento plasmapen per spianare i bordi delle ciatrici, oltre a micro infiltrazioni di acido jaluronico sottocutanee per livellare le depressioni, hanno regalato al ragazzo una correzione molto naturale, e di grande effetto estetico. La sua pelle è migliorata notevolmente fin dalla prima seduta, e qualche piccolo ritocco localizzato, con uno speciale fondotinta studiato per la pelle maschile, ha esaltato il lavoro del chirurgo!
    

Trattamento cicatrici.
Consulenza estetica e camouflage, Nicoletta Ricci, Novara